Volkswagen ClubTest DriveCar Configurator

Eventi News Volkswagen

Anteprima europea della Passat Alltrack


Negli ultimi quarant'anni sono state prodotte più di 15 milioni di Passat. Oltre alle doti di versatilità, un altro motivo dello straordinario successo di questa bestseller venduta in tutto il mondo è la grande disponibilità di varianti. Ora la Volkswagen arricchisce la gamma con una specialista dell'offroad: la Passat Alltrack. Il nuovo modello viene offerto nella versione Variant e va a coprire la fascia di segmento tra la Passat Variant convenzionale e i SUV come la Tiguan. Infatti, tanti automobilisti che utilizzano la propria vettura per il traino di rimorchi o per percorsi non asfaltati, ma non propriamente fuoristrada, desiderano una vettura versatile, sportiva, particolarmente spaziosa e resistente. Per questo specifico target la Volkswagen ha sviluppato la Passat Alltrack. Rispetto alla Passat Variant, il nuovo modello si distingue per i paraurti in stile SUV e per i passaruota e i sottoporta maggiorati. Grazie agli angoli di rampa e di pendenza adatti ai percorsi fuoristrada e alla maggiore altezza dal suolo, sulle strade non asfaltate la Passat Alltrack è una valida alternativa ai SUV. La Alltrack viene presentata in anteprima mondiale al Salone Internazionale dell’Auto di Tokyo e contemporaneamente al Motor Show di Bologna (dal 3 all’11 dicembre); il lancio sul mercato è previsto nella primavera del 2012.

Motorizzazioni
Per la Passat Alltrack saranno disponibili due motori TSI turbo benzina a iniezione diretta da 160 e 210 CV e due motori Turbodiesel TDI, sempre a iniezione diretta, da 140 e 170 CV. Le due versioni di Alltrack più potenti, la 170 CV TDI e la 210 CV TSI, debutteranno di serie con la trazione integrale permanente 4Motion e il cambio automatico a doppia frizione DSG. Per la Passat Alltrack con motore 140 CV TDI è prevista la trazione integrale disponibile a richiesta. La grande efficienza dei motori della Passat Alltrack, anche in abbinamento alla trazione integrale intelligente 4Motion, è dimostrata dai due TDI: la versione 140 CV consuma in media solo 5,7* l/100 km (a fronte di emissioni di CO2 di 150* g/km), la versione 170 CV 5,8* l/100 km (152* g/km CO2).

Modifiche estetiche
Un design ben riuscito spesso rivela anche i parametri alla base della concezione di un’automobile. Nel caso della Passat Alltrack, uno di questi parametri di riferimento è la maggiore versatilità di impiego su diversi tipi di terreno, rispetto alle vetture familiari convenzionali. Obiettivo dichiarato dei designer era quello di esprimere esteticamente questa caratteristica con una struttura altamente funzionale. Sulle fiancate sono stati applicati classici passaruota e sottoporta maggiorati dall’aspetto stilizzato che, coerentemente con il tipo di impiego previsto per la vettura, costituiscono una protezione robusta. Questi elementi non sono semplicemente “applicati” sull’esterno della Passat, ma sono integrati armoniosamente nel design della vettura. Lo stesso vale per i paraurti riprogettati che da una parte conferiscono una chiara impressione di maggiore volume e hanno una struttura molto robusta, e dall’altra si inseriscono perfettamente nel design della Passat. Grazie a questi elementi, in combinazione con la maggiore altezza dal suolo e con le protezioni sottoscocca anteriori e posteriori in look acciaio, la vettura rappresenta un punto di contatto tra il mondo delle automobili e quello dei SUV.

Le dimensioni in dettaglio
Con i suoi 4.771 mm di lunghezza, la Passat Alltrack misura esattamente quanto la Passat Variant. Nonostante i passaruota maggiorati, anche la larghezza è identica: 1.820 mm. È interessante il confronto dei dati rilevanti per l’impiego in fuoristrada: rispetto alla Passat Variant l’altezza dal suolo è stata aumentata da 135 a 165 mm. L’angolo di attacco è aumentato da 13,5 a 16 gradi; quello di uscita da 11,9 a 13,6 gradi. Nel caso di strade non asfaltate, gioca un ruolo molto importante anche l’angolo di rampa, quando si percorrono zone collinose: questo valore è migliorato da 9,5 a 12,8 gradi.

Programma di marcia Offroad
I guidatori di SUV Volkswagen conoscono già dalla Tiguan e dalla Touareg il cosiddetto programma di marcia Offroad. Con la Passat Alltrack questo sistema intelligente e multifunzione è stato integrato per la prima volta in una vettura (funzionamento fino a 30 km/h max). Il programma viene attivato dal guidatore tramite un tasto Offroad nella consolle centrale. Un LED nella strumentazione indica quando il sistema è attivato. Nel dettaglio, le impostazioni dei sistemi di sicurezza e di assistenza alla guida e il comando del DSG cambiano come descritto di seguito.

Sistemi di sicurezza
Il sistema antibloccaggio (ABS) è caratterizzato da un aumento della soglia degli intervalli di intervento; in questo modo, per esempio sui terreni sabbiosi o ghiaiosi, viene favorita la formazione di un cuneo di materiale davanti agli pneumatici che consente alla vettura di rallentare più rapidamente. Allo stesso tempo, i bloccaggi elettronici dei differenziali (EDS) intervengono più rapidamente, per evitare lo slittamento delle singole ruote. Parallelamente viene adeguata la regolazione della coppia (ASR) del motore.

Sistemi di assistenza alla guida
. La funzione di marcia assistita in discesa si attiva a partire da pendenze superiori a 10 gradi e frena automaticamente la vettura. In questo caso vengono disinserite le funzioni della regolazione automatica della distanza (ACC), disponibile a richiesta, e del Front Assist.

Cambio a doppia frizione
Una curva caratteristica dell’acceleratore più piatta facilita la dosabilità su terreno non asfaltato. Contemporaneamente vengono allungati i punti di innesto, in modo che il guidatore disponga automaticamente di un regime del motore superiore e quindi di maggiore potenza. Se la leva selettrice del DSG si trova in posizione di innesto manuale, il cambio non passa automaticamente alla marcia superiore. Viene inoltre disattivato il sistema start/stop.

Trazione integrale 4Motion
Le due motorizzazioni top di gamma (170 CV TDI e 210 CV TSI) vengono fornite di serie con la trazione integrale permanente 4Motion. Per la Passat Alltrack con motore 140 CV TDI è disponibile a richiesta l’innovativa trazione integrale. In condizioni normali, anche nella Passat Alltrack 4Motion a trazione integrale la trasmissione avviene sul solo asse anteriore: l’asse posteriore contribuisce soltanto per il 10%, consentendo così un risparmio nei consumi. L’asse posteriore interviene solo in caso di necessità, in base alle specifiche condizioni di trazione e della strada, in modo graduale. Ciò avviene mediante un’apposita frizione elettroidraulica per trazione integrale. Uno dei vantaggi dell’elettronica: non occorrono più differenze di regime di rotazione fra asse anteriore e posteriore per attivare la frizione per trazione integrale, poiché la pressione viene generata da un’apposita pompa elettrica.

Equipaggiamenti di serie della Alltrack

Dotazione della Passat Alltrack

Oltre che per il programma di marcia Offroad, l’assetto modificato e le variazioni alla carrozzeria, la Passat Alltrack si distingue per una serie di elementi particolari specifici, tra cui ad esempio i nuovi cerchi in lega leggera da 17" modello Valley (disponibili a richiesta anche i nuovi cerchi da 18" Canyon) e un indicatore di pressione degli pneumatici. Sulla Passat Alltrack i seguenti elementi sono rifiniti con cromatura opaca: mancorrenti sul tetto, intelaiature dei finestrini, gusci degli specchietti retrovisori e griglia di protezione della calandra del radiatore. Sempre compresi nella dotazione di serie sono anche la protezione sottoscocca in look acciaio, i fendinebbia, i listelli battitacco in acciaio inox con logo ALLTRACK, i sedili comfort (rivestiti in tessuto) con fianchetti in Alcantara (colore: nero Zabriskie), gli inserti interni in argento titanio (con logo ALLTRACK sullo sportello del posacenere), pedaliera in look alluminio e climatizzatore automatico. Troviamo il logo ALLTRACK anche sul frontale e sul posteriore della vettura. Inoltre, la nuova Passat accoglie il guidatore con il logo ALLTRACK anche sullo schermo della strumentazione. All’esterno si notano le modanature cromate dei terminali di scarico.

Dotazioni di sicurezza
La Passat Alltrack dispone di sei airbag, luci diurne, programma di controllo elettronico della stabilizzazione ESP (anche per il rimorchio) e sistema di riconoscimento della stanchezza del guidatore. Inoltre ci sono il lampeggio di emergenza automatico in caso di frenata improvvisa d’emergenza e il sistema per cui se il guidatore sgancia la cintura di sicurezza dopo aver parcheggiato, ma prima che il motore venga spento, si attiva automaticamente il freno di stazionamento elettronico, impedendo spostamenti accidentali della vettura. Per garantire poi ancora maggiore sicurezza ai più piccoli, parallelamente ai fissaggi Isofix di serie per l’ancoraggio dei relativi seggiolini per bambini, la Passat Alltrack può essere richiesta anche con due seggiolini integrati nei sedili posteriori laterali.

Funzionalità
L’abitacolo presenta funzionalità di serie come diverse soluzioni portaoggetti (anche nella consolle centrale e sul padiglione) e l’orologio analogico sulla plancia. Altri elementi che contribuiscono al comfort a bordo sono il climatizzatore automatico, il servosterzo elettromeccanico, quattro alzacristalli elettrici l’indicatore della temperatura esterna, il freno di stazionamento elettronico con funzione Auto-Hold e la chiusura centralizzata con radiocomando. Inoltre i sedili comfort anteriori sono dotati di tasche negli schienali, supporto lombare manuale e regolazione elettrica dello schienale (lato guida). Volante multifunzione e pomello della leva del cambio rivestito in pelle sono anch’essi parte della dotazione. Il sistema radio-CD RCD 310 con tuner doppio e digitale, funzione di riproduzione MP3 e 4 altoparlanti da 20 watt, la presa multimediale AUX-IN, il comando automatico delle luci di marcia, lo specchietto retrovisore interno con funzione antiabbagliamento automatica, il Park Pilot per la zona anteriore e posteriore, gli appoggiatesta a sicurezza ottimizzata con regolazione longitudinale supplementare e il sensore pioggia completano la dotazione di serie della vettura.

Le principali tecnologie della Passat Alltrack in dettaglio

Sistema di riconoscimento della stanchezza del guidatore

Questo sistema registra un’eventuale diminuzione della concentrazione di chi si trova al volante, richiamando l’attenzione del guidatore con un segnale acustico della durata di cinque secondi e con un messaggio nella strumentazione che sottolinea la necessità di fare una pausa. Se nei 15 minuti successivi il guidatore non effettuerà pause, l’avviso verrà ripetuto una volta. Appena iniziato il viaggio, infatti, il sistema analizza e acquisisce il comportamento di guida caratteristico del guidatore. Poi, durante il tragitto, il sistema di riconoscimento della stanchezza del guidatore analizza in modo permanente segnali relativi ad angolo di sterzata, utilizzo dei comandi e accelerazione trasversale: se dall’analisi il comportamento di guida risulta diverso rispetto all’inizio del percorso, viene emesso l’avviso ottico e acustico. Indipendentemente da ciò, dopo quattro ore di guida continua con sistema attivato, viene segnalata al guidatore la necessità di effettuare una pausa.

Park Assist II
In aggiunta ai sistemi di prima generazione, che supportavano esclusivamente il parcheggio parallelo alla strada, il nuovo dispositivo di assistenza al parcheggio consente di parcheggiare la vettura anche in spazi a pettine (ossia in posizione trasversale rispetto alla carreggiata). Il sistema viene attivato a velocità fino a 40 km/h, premendo un apposito tasto nella consolle centrale. Mediante gli indicatori di direzione il guidatore sceglierà quindi il lato della carreggiata su cui parcheggiare. Se il Park Assist tramite i suoi sensori a ultrasuoni rileva uno spazio di parcheggio di dimensioni sufficienti, si potrà avviare il parcheggio assistito: il guidatore inserirà la retromarcia, dopodiché dovrà soltanto accelerare o frenare, mentre sarà la Alltrack a manovrare lo sterzo. Appositi segnali visivi sul display multifunzione e un segnale acustico supporteranno il guidatore in questa fase. Durante il parcheggio, il sistema riduce la velocità a 7 km/h e, per la prima volta, è anche in grado di frenare in modo attivo la vettura in caso di urti imminenti. Tuttavia, la responsabilità della frenata resta del guidatore, poiché la nuova funzione di frenata del Park Assist va intesa soltanto come uno strumento di supporto.

Indicatore della pressione degli pneumatici
Questo sistema di controllo della pressione degli pneumatici sfrutta i rilevatori del numero di giri delle ruote del sistema ABS. Con l’abbassamento del livello di pressione delle gomme, diminuisce il raggio di rotazione della ruota interessata che di conseguenza gira più velocemente a parità di velocità del veicolo. Il sistema registra questa differenza e, attraverso l’indicatore di controllo degli pneumatici, avvisa il conducente dell’anomalia.

Gancio traino estraibile
Un dettaglio opzionale importante per la Passat Alltrack è il gancio traino estraibile che viene sbloccato elettricamente tramite un tasto integrato nel rivestimento laterale del vano bagagli. In questo modo, il collo del gancio fuoriesce dalla posizione di riposo e può essere portato in posizione di servizio con una semplice pressione del piede. Il dispositivo di traino è dimensionato per carichi fino a 2,2 tonnellate.

Vano di carico variabile della Passat Alltrack
Il volume di carico della Alltrack, calcolato fino all’altezza del bordo inferiore del finestrino, è di 603 litri. Sfruttando al massimo lo spazio utile abbattendo i sedili posteriori e includendo i 90 litri di capacità del vano della ruota di scorta, si raggiungono i 1.731 litri. Sia dietro la prima fila di sedili, sia dietro la seconda, è possibile montare una rete divisoria affinché i bagagli non risultino pericolosi per i passeggeri in caso di frenata.
Inoltre la Passat Alltrack è ancora più robusta: il peso massimo caricabile è 656 kg (Passat Alltrack da 140 CV). Altri dati significativi sulla capacità di carico della Alltrack sono: altezza carico passante 72 cm e altezza interna 83 cm; larghezza tra i passaruota 1,0 m e larghezza massima nel bagagliaio 1,3 m. La superficie di carico della Passat Alltrack raggiunge infine 1,94 m con divano posteriore abbattuto.

Piano di carico variabile
Il piano di carico mobile disponibile a richiesta può essere spostato a piacere in avanti o indietro sulla superficie del bagagliaio. In questo modo è possibile riporre senza fatica carichi pesanti direttamente dietro agli schienali dei sedili posteriori. Il piano di carico può sostenere fino a 100 kg di peso ed essere all’occorrenza completamente smontato servendosi di un’apposita maniglia. Inoltre, la Volkswagen offre anche per la Passat Alltrack un pacchetto di gestione bagagliaio. Questa soluzione per la suddivisione dello spazio consiste in un piano di carico regolabile che crea una divisione all’interno del bagagliaio in modo tale che i colli più piccoli non si muovano. Un ulteriore elemento del pacchetto per le versioni a trazione anteriore sono i vani per piccoli oggetti nel vano della ruota di scorta. Nel pacchetto è inoltre compresa una protezione del bordo di carico in acciaio inox.

Sbloccaggio a distanza dello schienale dei sedili posteriori
Non meno pratico è lo sbloccaggio a distanza dello schienale dei sedili posteriori. Mediante leve presenti sui lati destro e sinistro del rivestimento del bagagliaio, lo schienale dei sedili posteriori sdoppiabili viene semplicemente sbloccato a metà (parte sinistra e/o destra) oppure 1/3 o 2/3 e infine viene abbattuto automaticamente.

 

 

 

 

 

Promozioni Volkswagen

  Maggiori Informazioni

 

Promozioni Volkswagen

  Maggiori Informazioni

 
 
 
 
 
 

 

P.iva 02045690985 | Informazioni Legali | Help | Volkswagen Italia